I miei Interventi

Vai alla pagina

Scopri il mio team

Cliccando qui

Basta Guardare. Partecipa con me in prima linea!

La tua voce conta.

Gli animali hanno bisogno del mio aiuto, del NOSTRO aiuto. Insieme possiamo fare di più per gli animali e per tutelare i loro diritti.

Iscriviti!

I miei ultimi Interventi

Scopri tutti gli articoli
 

AUCHAN NAPOLI: ASTICI CONFEZIONATI VIVI - A GIUDIZIO RESPONSABILE

A seguito di mia denuncia presentata a dicembre del 2017, la Procura della Repubblica di Napoli ha rinviato a giudizio S.P, classe 1977, "per aver detenuto presso il reparto pescheria..
Read More
Learn More
 

TRAPANI: IGNOTI SPARANO ED UCCIDONO UN CAVALLO

A seguito di una segnalazione sono intervenuto congiuntamente alla Polizia Locale ed al Servizio Veterinario dell'ASP di Trapani, in C.da Belvedere (Trapani) ove giaceva sulla strada questo povero cavallo, ucciso..
Read More
Learn More
 

CHIUSURA DEL MIO PROFILO PERSONALE SU FACEBOOK

Facebook ha deciso di chiudermi il profilo personale, accusandomi di aver violato ripetutamente i diritti d'autore. >Niente di più falso, visto che ..
Read More
Learn More
 

Caso cane impiccato. L'animalista Rizzi denuncia la Polizia Municipale

Enrico Rizzi, un animalista che si batte per la tutela e salvaguardia degli animali, denuncia il grave caso di un cane impiccato a Castelbuono ..
Read More
Learn More

Storie a lieto fine

LIBERATA BRUCA. IL PADRONE PREGIUDICATO NE AVEVA UCCISO UN ALTRO A COLTELLATE

Su richiesta di alcuni residenti del Comune di Buseto Palizzolo, in provincia di Trapani, sono intervenuto per liberare questa stupenda cagnolona costretta a vivere nelle condizioni drammatiche che vedete. Il suo padrone, pluri pregiudicato, un paio di mesi addietro aveva ucciso un povero cane randagio a coltellate, "infastidito" dalla sua presenza nei pressi della sua abitazione. A breve inizierà il processo innanzi il Tribunale di Trapani. Molti sapevano ma non denunciavano per paura, considerando il padrone un “soggetto pericoloso. Nel 2017 è stato arrestato perché aveva in casa una #bomba a mano da guerra. Qualcuno però mi ha fortunatamente informato e così, giunto sul posto, ho fatto intervenire i Carabinieri. Adesso Bruca, così è stato deciso di chiamarla, lontana dalla catena e dal sole cocente, è sotto la mia custodia giudiziaria, in attesa di trovare una famiglia che possa darle tanto amore. Il proprietario è stato denunciato (per la seconda volta, a pochi mesi di distanza), questa volta per il reato di "maltrattamento di animali".
Se vuoi prendere in affidamento Bruca, scrivi subito una mail a : info@enricorizziofficial.com

ROSARNO(RC): SALVATO IL RANDAGIO INVESTITO CHE NESSUNO VOLEVA SOCCORRERE

Rorsarno (Reggio Calabria): investito e lasciato ferito sulla strada. Innumerevoli le chiamate di una cittadina alle autorità locali, ma nessuno voleva intervenire, costringendo la cittadina a rimanere in strada per oltre tre ore. Dopo la mia telefonata al Comune, la situazione si è immediatamente risolta. Il cane è stato soccorso, non è in pericolo di vita e le volontarie del posto si stanno occupando di cercare lui una bella famiglia. Tutto bene quel che finisce bene.

DECINE DI CANI, PECORE E BOVINI VIVEVANO TRA CADAVERI E RESTI DI ALTRI ANIMALI. LIBERATI

Nei giorni scorsi sono intervenuto ad Alcamo (Trapani) ove ho chiesto l'intervento dei Carabinieri per un grave caso di maltrattamento perpetrato ai danni di tanti esseri viventi. G.M., 87 anni, ex macellaio, aveva trasformato la sua abitazione in un cimitero di animali. Decine di cani ed animali da reddito costretti a vivere in un gravissimo contesto igienico sanitario tra centinaia di resti di animali. L'uomo nel 2006 subì un sequestro di oltre 250 animali che deteneva nelle stesse condizioni e fu condannato dal Tribunale di Trapani. Sul posto sono intervenute tre gazzelle dei Carabinieri, congiuntamente alla Polizia Locale ed al Servizio Veterinario. Gli animali sono stati liberati dalla drammatica situazione in cui erano costretti a vivere. Per i due dirigenti del Servizio Veterinario è però scattata la segnalazione alla Procura della Repubblica di Trapani in quanto, pur avendo ravvisato una situazione gravissima, "non hanno ravvisato alcuna fattispecie di reato". Peccato però che di reati se ne sono consumati tanti, motivo per cui ho deciso di denunciarli personalmente per "omissioni d'atti d'ufficio".

Scopri i gadget ufficiali!

Scopri tutti i gadget

Nessun animale è stato sfruttato o ucciso per la realizzazione di questi gadget

 

Zaino Enrico Rizzi

Tags 49. 00 €
 

Cappello Enrico Rizzi

Tags 25. 00 €
 

Borraccia Enrico Rizzi

Tags 29. 00 €

ISCRIVITI E SUPPORTAMI IN TUTTI I MIEI INTERVENTI!

Parte dei ricavati verranno usati per supportare i miei interventi in difesa degli animali in condizioni difficili!

Iscriviti e supportami!